‘Un homme à la hauteur’, brillante commedia francese

up-for-love-2‘Un amore all’altezza’ narra la storia dell’incontro tra Diane e Alexandre. Bella donna, brillante avvocato e dotata di forte personalità, Diane ha posto fine a un matrimonio infelice ed è finalmente libera di incontrare l’uomo della sua vita quando riceve una chiamata da un certo Alexandre, che ha ritrovato il cellulare che lei aveva smarrito. Al telefono, Alexander è gentile, coinvolgente e colto. Diane ne rimane da subito attratta e ben presto fissa un incontro con lui. Quello che si ritrova di fronte non è però come se l’era immaginato: Alexandre è di fatto un nano, che non arriva nemmeno all’altezza dei suoi occhi.
un_amore_allaltezza_virginie_efira_jean_dujardin_jpg_1003x0_crop_q85
Alexandre è alto soltanto 136 centimetri, uno “gnomo”, come si definisce scherzosamente lui. Anche se Diane e Alexandre cominceranno una relazione romantica, non potranno evitare gli imbarazzi derivati dall’evidente diversità di lui, fino ad arrivare alla crisi del rapporto, nonostante l’evidente affinità tra i due. Il premio Oscar Jean Dujardin torna al cinema con una emozionante storia d’amore in cui mostrerà che le cose che contano in amore superano tutte le differenze.
amore_altezza
Vivere la situazione di Diane, sinceramente combattuta, fa riflettere lo spettatore su quanto può essere influente il giudizio altrui nelle nostre scelte di vita, che si tratti di persone a noi vicine o di sconosciuti che stanno passando per strada in quel momento. Fa anche riflettere sulle aspettative che ognuno di noi ha nella vita, come quelle di Diane. Lei si immaginava il principe azzurro, quello bello e alto che arriva a prenderla lasciando tutti senza fiato, invece, Alexandre, sebbene abbia tutte le carte in regola per essere quel principe, semplicemente non è alto. E questo è sufficiente per far traballare tutta la struttura alla base del loro rapporto.
Unamore-allaltezza
Anche se la trama può ingannare, lasciando pensare alla solita commedia romantica piena di equivoci o situazioni comiche, in realtà il film si sviluppa in modo solido e non banale. Al centro della narrazione, non c’è solamente la differenza di altezza, ma c’è il pregiudizio. Il pregiudizio della gente che li vede insieme e che è divertita dal fatto che lui sia così piccolo confronto a lei e che di conseguenza, si sente in pieno diritto di ridere, fare battute e sentirsi superiori. E tutto questo rende la situazione per Diane ancora più complicata: divisa tra il suo evidente amore per Alexandre e lo sguardo altrui.

credits to: appuntamentoalcinema.it / cinematographe.it

Precedente The Family Fang: eccentrici e spinti dall'arte di stupire Successivo Quel 'Fenomeno Paranormale' di Alberto Sordi