Tre grandi vecchi del cinema animano ‘Insospettabili Sospetti’

3mitiJoe (Michael Caine), Willie (Freeman) e Al (Alan Arkin) sono tre amici di vecchia data da qualche anno in pensione: hanno qualche problema di salute, anche grave, ma soprattutto ironia, gioia di vivere, irriducibilità alla rassegnazione. Si sostengono in ogni momento di gioia e difficoltà e vivono le proprie giornate praticamente in simbiosi, seguendo una agenda ben stabilita di eventi che spaziano dalle bocce alla colazione nel pessimo bar di sempre. Non hanno molto, ma quel poco gli basta per stare bene e assicurarsi una certa tranquillità: ma quando la banca decide di utilizzare il loro fondo pensione per coprire un’assicurazione aziendale, rischiando di lasciarli senza casa e senza sicurezze, i tre decidono di dare una scossa alle proprie vite e deviare dalla retta via.
caine_freeman
Furiosi per non poter pagare i conti e preoccupati per il futuro delle loro famiglie, decidono di vendicarsi della banca che si è dileguata con i loro soldi. Disperati e pressati dal bisogno di pagare le bollette e sbarcare il lunario, i tre se la rischiano tutta, decidendo di rapinare proprio la banca che li ha defraudati. Sebbene scettici e consapevoli di non avere il fisico per una rapina, Willie e Al sono nella stessa situazione di Joe. E dopo anni di sacrifici e poco tempo ancora da vivere, vogliono prendersi ciò che gli spetta e dimostrare al mondo che arrivare alla terza età non vuol dire diventare invisibili. ”Insospettabili Sospetti” coinvolge e diverte sia per la storia che narra, ma soprattutto per la straordinaria alchimia che si viene a creare tra i tre protagonisti di questa pellicola.
freeman_caine_arkin
Mediante ironia e sarcasmo, tracciando le linee di una commedia travolgente e assurda, Zach Braff con ”Insospettabili Sospetti” realizza un ritratto veritiero e reale di una generazione spesso dimenticata, maltratta e alla quale non viene riconosciuto il merito dei molti sacrifici compiuti nella vita passata. Tre grandi attori del cinema e del teatro che ci appaiono così estremamente fragili e al tempo stesso ricchi di vita e di forza. Naturali in ogni battuta più sarcastica, a volte affilata, facendo sempre emergere quel lato più intimo e dolce dell’amicizia che ha da sempre contraddistinto la carriera, sia come attore che come regista, il cinema targato Zach Braff.

credits to: LegaNerd.com

Precedente Cast 'rosa' e il genio di Sofia Coppola: ecco L'Inganno Successivo Gravidanza e tante risate con 'Nove Lune e Mezza'