Suspense e sporca finanza: ecco Clooney in ‘Money Mon$ter’

moneymonsterIl film dal regista premio Oscar Jodie Foster prende nome dalla trasmissione di intrattenimento che conduce Lee Gates (George Clooney). Diretto, sfacciato, egocentrico Gates si cimenta in coreografie e sketch comici di contorno al cuore del suo programma tv: consigliare investimenti in borsa. Alla regia, e nel suo auricolare, c’è l’intraprendente Julia Roberts, pronta a dargli suggerimenti e guidarlo qualsiasi cosa accada. E una cosa, un giorno, accade davvero: un ragazzo (Jack O’ Connel) irrompe nello studio televisivo minacciando Clooney con una pistola e costringendolo a indossare un giubotto carico di esplosivo. La maschera sorniona di Clooney, che fino a poco prima ci aveva deliziati con i suoi balletti improvvisati, si trasforma di colpo in un volto preoccupato pervaso dalla paura.

kile_gatesGeorge Clooney è la faccia da schiaffi che aveva consigliato di investire in azioni che sono crollate, Julia Roberts è la regista della trasmissione che gli parla tramite un auricolare e cerca di mantenere la diretta così che nessuno salti in aria e Jack O’Donnell è il povero investitore che ha perso tutto e cerca risposte. I tre instaurano un rapporto di comunicazione che costituisce la trovata di regia e il sale sulla sceneggiatura: due di loro parlano al mondo e una, la donna, la testa, parla in cuffia al conduttore per cercare di salvarlo e risolvere la situazione. Ma l’aspetto didattico del film, che porterà lo spettatore a capire qualcosa di più di questo complicatissimo ed evanescente mondo degli investimenti finanziari, scaturisce piano piano quando un giovane investitore, Kyle Budwell (Jack O’Connell), dopo avere perso tutto il suo capitale investito per l’acquisto di un titolo super consigliato dal mago istrionico della finanza Lee, irrompe in trasmissione, si barrica nello studio durante una diretta, gli punta una pistola alla testa e gli fa indossare un gilet imbottito di esplosivo. Vuole sapere ‘semplicemente’ perchè è crollato in borsa il titolo da lui comprato.

moneymonsterphotoMolto bravo Jack O’ Connell che ha saputo realizzare sulla scena il classico ” imbranato” con tutti gli aspetti tragicomici del caso. Un film con ambientazione nel genere finanziario che a causa della crisi mondiale si trova ad essere sulla cresta dell’onda per quanto riguarda l’interesse del pubblico. Il giovane Jack O’ Connell vuole la verità con un dito sul grilletto e l’altro sul detonatore collegato a un giubbotto esplosivo che ha fatto indossare a Clooney: riuscirà ad averla prima che l’NYPD decida di fare irruzione nello studio? Il ragazzo sa bene come andrà a finire, sa bene di rischiare fin dal primo istante eppure questo dettaglio sembra non scuoterlo poiché ad offuscargli la mente provvede un’atavica sete di verità da urlare e divulgare.

Precedente Colpi di scena e gag infinite, ecco ''Loro chi?'' Successivo Allen ripropone la morte come svolta: Irrational Man